VANTAGGI PELLET: ECCO PERCHE’ ACQUISTARLO

Vantaggi_Pellet

VANTAGGI PELLET: ECCO PERCHE’ ACQUISTARLO

VANTAGGI PELLET: PERCHE’ QUESTO COMBUSTIBILE ECONOMICO ED ECOLOGICO E’ SEMPRE PIU’ UTILIZZATO?

 

Vantaggi Pellet: scopriamoli insieme!

Prima di scoprire perché il pellet sta conquistando il mercato grazie alle sue vantaggiose caratteristiche, chiariamo cos’è e come è formato questo combustibile ad alta resa.

Il legno in pellet si ricava dalla compressione della segatura essiccata o da trucioli di legno non contaminato, che vengono lavorati con delle speciali presse.

Dopo la lavorazione, la segatura essiccata o i trucioli di legno si trasformano in un prodotto finito di forma cilindrica che, generalmente, presenta una lunghezza che va dai 5 mm ai 30 mm e viene venduto in pratici sacchetti.

Il pellet è un combustibile completamente naturale: la lignina, contenuta nella legna, si caratterizza per le sue proprietà leganti che permettono di ottenere un prodotto compatto senza l’utilizzo di additivi o sostanze chimiche estranee al legno (ad esempio collanti o vernici).

Queste, infatti, con la combustione possono sprigionare sostanze nocive per l’organismo: per questo motivo è di fondamentale importanza che il legno sia assolutamente “vergine”.

La compattazione tipica del pellet permette di ottenere un combustibile con un contenuto energetico molto più elevato, a parità di volume, rispetto alla normale legna.

Già da questa descrizione si può intuire quanto questo combustibile sia rispettoso dell’ambiente ed ecosostenibile: ma questi sono solo due dei tanti vantaggi del pellet.

Curioso di scoprire gli altri?

Continua a leggere l’articolo per capire perché il pellet è anche economico e perché conviene utilizzarlo per il riscaldamento domestico.

VANTAGGI PELLET: UNO DEI COMBUSTIBILI PIÙ ECONOMICI PRESENTE IL MERCATO UTILIZZATI PER IL RISCALDAMENTO DOMESTICO

Se hai deciso di utilizzare questo combustibile e ti stai chiedendo quali sono i principali vantaggi del pellet, partiamo dicendo che è sicuramente molto più economico rispetto al metano o al GPL, anch’essi impiegati per il riscaldamento della casa.

In Italia l’utilizzo del pellet è, non a caso, consolidato da anni, proprio per la sua capacità di far risparmiare notevolmente le famiglie sui costi da sostenere per il riscaldamento degli ambienti domestici.

Una delle sue peculiarità  è quella di essere una biomassa utilizzabile anche dopo la combustione, perché le ceneri che si formano possono essere impiegate come concime per le piante.

Ma non solo: questo combustibile presenta anche una maggiore resa termica rispetto alla classica legna: il potere calorifico del pellet è infatti pari a 5,2 kWh/Kg, mentre quello della legna è di 4.5 kWh/Kg, a parità di percentuale di umidità presente.

Ma il risparmio non è l’unico vantaggio che potrete sfruttare utilizzando questo combustibile che, oltre ad essere tra i più economici ed efficienti presenti sul mercato, è anche comodo da trasportare e da tenere in casa.

Acquistare una stufa a pellet, infatti, non è solo una scelta economicamente vincente, ma è anche molto comodo, soprattutto per coloro che vivono in appartamenti non molto ampi e che non hanno a disposizione spazi da utilizzare per essiccare o stagionare la legna da ardere per il riscaldamento domestico.

Il pellet necessita sicuramente di meno spazio rispetto alla legna per essere conservato, dal momento che viene confezionato e venduto in sacchi. Ogni sacco va conservato integro e in luoghi asciutti, in modo tale da non alterarne le proprietà fisico-chimiche e quindi comprometterne la resa energetica.

FACILMENTE REPERIBILE ED ECOSOSTENIBILE, IL PELLET È UN COMBUSTIBILE RISPETTOSO DELL’AMBIENTE

Volete conoscere quali sono gli altri vantaggi pellet?

Il pellet è anche molto facile da reperire, in qualsiasi zona, ma non crediate che produrlo vuol dire abbattere alberi!

Se da un lato, per procurarsi la materia prima di questo combustibile, ovvero il legno, devono essere rispettate regole di rigidi piani forestali, d’altro canto ricordiamo, inoltre, che gli scarti di falegnameria e la segatura sono delle alternative al legno “vergine”.

Quindi, oltre ad essere economico e confezionato in sacchi poco ingombranti, il pellet è anche un combustibile ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente, dal momento che può derivare da segatura essiccata o da trucioli di legno privo di additivi o sostanze chimiche, materiali di scarto delle lavorazione del legno che, trasformandosi in pellet, vengono riutilizzati e non gettati.

Producendo il pellet, questi particolari rifiuti vengono riciclati con l’effetto di ottimizzare le risorse energetiche naturali.

La produzione del pellet, quindi, limita quella di altri combustibili ad alto impatto ambientale, come, ad esempio, i combustibili fossili che sono risorse esauribili.

Utilizzando questo combustibile, potrete addirittura contribuire a limitare l’inquinamento atmosferico: infatti, se confrontiamo le emissioni derivanti dalla combustione, ci rendiamo conto che, utilizzando una stufa a pellet piuttosto che a legna, è possibile ridurre significativamente le emissioni di inquinanti quali monossido di carbonio, ossidi di azoto e di zolfo, particolato e anidride carbonica.

Ma non è finita qui: per invogliare all’utilizzo del pellet ci sono addirittura degli eco-incentivi e delle detrazioni fiscali tra il 50% ed il 65%, che ti permetteranno da subito di constatare il risparmio economico.

Insomma, perché non compiere una scelta vantaggiosa sia per la tua economia domestica, sia per l’ambiente?

 

COME RICONOSCERE IL PELLET DI QUALITÀ?

Abbiamo visto quali sono i principali vantaggi del pellet: non ci resta che capire come fare per riconoscerne uno di qualità.

Visivamente il pellet di qualità si presenta molto compatto e, ovviamente, non deve sbriciolarsi.

Oltre a queste caratteristiche primarie, il pellet deve:

  • Essere costituito da cilindri che presentano una superficie abbastanza regolare, liscia e lucida;
  • Affondare se gettato nell’acqua;
  • Avere una confezione ben sigillata: il pellet deve conservarsi in un luogo asciutto;
  • Non essere presente molta polvere di legno all’interno del sacchetto nel quale è conservato;
  • Presentare le certificazioni EN PLUS, PEFC e DIN PLUS.

Uno dei requisiti fondamentali che deve avere un buon pellet è la rispondenza alle certificazioni che ne attestano la qualità e permettono al cliente di scegliere un prodotto efficiente.

Una di queste è la EN PLUS, rilasciata dalla DeutschesPelletinstitute: questa certificazione testimonia che l’intero processo produttivo del pellet viene scrupolosamente controllato e che il prodotto finale risponde a determinati standard qualitativi.

La En Plus comprende tre “livelli” che definiscono le tre diverse classi di qualità del pellet: la più alta è la ENPLUS A1, la quale assicura un prodotto pregiato e che, in fase di combustione, rilascia un residuo di ceneri inferiore allo 0,7%.

Un’ulteriore certificazione è la DIN PLUS, rilasciata dall’ente DinCertco, che certifica il rispetto delle norme riguardo i parametri qualitativi del pellet, come il potere calorifero, il peso specifico, la percentuale di additivi, la resistenza all’abrasione, l’umidità e la percentuale di ceneri.

CANTONE ENERGIA: IL RIVENDITORE DI PELLET DI PRIMA QUALITÀ A PREZZI VANTAGGIOSI

Hai scoperto quali sono i principali vantaggi pellet e vuoi capire a quale rivenditore affidarti per acquistare un combustibile di alta qualità ad un prezzo vantaggioso?

Cantone Energia, fornitore che opera nel campo energetico da oltre quarant’anni, mette a disposizione dei suoi clienti una vasta scelta di pellet di prima qualità a prezzi molto convenienti, grazie a contratti e collaborazioni commerciali stipulati con partner d’eccellenza del settore.

Quest’azienda, infatti, dispone di pellet 100% abete, 100% faggio, 100% abete rosso, 70/30% faggio/conifera, tutti con certificazioni EN PLUS A1, DIN PLUS e PEFC, che ne attestano un processo produttivo condotto nel rispetto di alti standard qualitativi, la tracciabilità sulle fonti del pellet e garantiscono scrupolosi controlli esterni effettuati da istituti accreditati.

La certificazione PEFC, inoltre, garantisce l’impiego di una quota minima di legno certificato, nel rispetto della sostenibilità ambientale e contro il disboscamento.

Insomma se cerchi un rifornitore di pellet sicuro, affidabile, naturale ed efficace, non devi far altro che rivolgerti a Cantone Energia e iniziare ad approfittare anche tu dei numerosi vantaggi pellet: una scelta che gioverà non solo all’ambiente, ma anche alle vostre tasche!

Non ci sono commenti

Sorry, the comment form is closed at this time.